Silvio Orlando

Si nota all’imbrunire (solitudine da paese spopolato)

Teatro dei Rozzi / Danza

scritto e diretto da Lucia Calamaro
con Vincenzo Nemolato, Roberto Nobile, Alice Redini, Maria Laura Rondanini
scene Roberto Crea
costumi Ornella e Marina Campanale
luci Umile Vainieri
produzione Cardellino/Napoli Teatro Festival/Teatro Stabile dell’Umbria

Essere isolati dalla società è un male oscuro e insidioso. Tutti noi, in quanto esseri umani, abbiamo bisogno del contatto con gli altri, un bisogno che ci permette di sopravvivere.
Questo spettacolo racconta, grazie anche all’interpretazione squisitamente tragicomica di Silvio Orlando, la “solitudine sociale” di un padre che dopo la morte della moglie, piano piano si è isolato dal mondo e dai quattro figli.
Proprio i figli, in occasione di una messa di ricordo per la madre, vanno a trovarlo nella sua casa in campagna dove vive ormai da solo da tre anni e scoprono che vuole stare e vivere seduto il più possibile, che ha deciso di non volersi più alzare e di non voler più camminare.
Tutti e quattro si trovano così a dover decidere come occuparsene e come smuoverlo, certo è che, preda del suo isolamento, nella testa di Silvio si installa una certa confusione tra desideri e realtà, senza nessuno che lo smentisca nel quotidiano, la vita può essere esattamente come uno decide che sia, almeno fino a un certo punto.

Uno spettacolo che racconta la “solitudine sociale”, attraverso la storia di Silvio, un padre che piano piano, dopo la morte della moglie, si è isolato tanto fino a decidere di non volersi più muovere e di non voler più camminare. I quattro figli vanno a trovarlo dopo tanto e si trovano a doversene occupare a dover decidere come smuoverlo.

Spettacoli:

martedì 24 marzo – ore 21

mercoledì 25 marzo – ore 21

ACQUISTA

Dove siamo:

Contatti:

Piazza Il Campo, 1 53100 Siena

Ufficio Teatri Comune di Siena:

  0577292141

  teatrisiena@comune.siena.it